Seggiolini antiabbandono: tutto quello che c’è da sapere

seggiolino antiabbandonoUn errore, un momento di sovra-pensiero, una dimenticanza che si trasformano in tragedia. Questo è quanto emerge dalle notizie di cronaca strazianti per le quali la morte di bambini piccoli e indifesi lascia l’opinione pubblica attonita e sconcertata. Si tratta dei casi di abbandono in auto involontario di bambini che muoiono per asfissia, per il caldo o per l’eccessivo freddo mentre il genitore è a lavoro e scopre l’atroce verità solo qualche ora dopo.

Scopri come ricevere il bonus su Amazon clicca qui

Difficile immaginare come un bambino lasciato per errore in auto non possa essere sentito gridare da nessuno, come lo è immedesimarsi nella testa del genitore responsabile e cercare di capire come abbia potuto arrivare a tanto. Per questo il Governo ha subito messo a vigore una legge antiabbandono per la quale i seggiolini dovranno prevedere un meccanismo in grado di evitare questo tipo di tragedie.

Seggiolino antiabbandono: cos’è e come si usa

Se le leggi e le relative sanzioni appaiono piuttosto chiare, per quanto riguarda i seggiolini c’è molta meno chiarezza. Di norma tutti i seggiolini in grado di segnalare l’abbandono sono adatti allo scopo e non sottoposti a sanzioni. Ciò che conta ai fini del controllo stradale è che il seggiolino o i sensori antiabbandono si attivi automaticamente quando il genitore si appresta a lasciare l’abitacolo dell’auto e che emetta segnali acustici, visivi o aptici percepibili sia dentro che fuori il veicolo.

Stando alla legge non tutti i dispositivi antiabbandono sono a norma perché, per esempio, quelli con il bluetooth prevedono un doppio passaggio per l’attivazione, ovvero l’accensione della ricezione bluetooth che tutte le persone normalmente tengono disattivato. Ci sono altri modelli, invece, che vanno attivati con tasti di accensione e che sono privi di sensore di peso. Questi seggiolini anti abbandono non rispettano quanto previsto dalla legge che prevede che il dispositivo deve attivarsi automaticamente senza azioni ulteriori del conducente dell’auto.

Sistemi indipendenti o integrati nel seggiolino?

Lo stesso decreto prevede che i sensori anti abbandono non debbano alterare le caratteristiche di omologazione dei seggiolini come i cuscinetti indipendenti che si pongono al di sotto della seduta. Quindi se si inserisce un dispositivo anti abbandono su un seggiolino si modifica la sua caratteristica e si perde l’omologazione risultando non a norma.

La scelta del seggiolino antiabbandono, quindi, proprio in virtù del fatto che deve rispondere sia alla legge antiabbandono che al codice della strada in materia di omologazione, va fatta con una certa cautela. Optare per un dispositivo antiabbandono indipendente, infatti, può sembrare la soluzione più economica e meglio rispondente alle caratteristiche del decreto. Infatti i dispositivi antiabbandono indipendenti si posizionano sotto al seggiolino e sono dotati di un sensore di peso che, in caso di necessità avvisa il genitore via Bluetooth. Se però il seggiolino è dotato di una determinata omologazione questa, per legge, dovrebbe venire meno quando lo si modifica aggiungendo una componente esterna, ovvero il sensore antiabbandono.

Sistemi anti abbandono universali: quali sono

 

 

I dispositivi antiabbandono universali non sono altro che sensori indipendenti che si possono integrare al seggiolino senza modificarne l’omologazione ma bisogna sceglierli con cura perché non tutti sono a norma di legge. La loro praticità risiede nel fatto che non dovrai acquistare un nuovo seggiolino e che potrai spostare il dispositivo anche su altre sedute. Potrai scegliere qualsiasi modello di seggiolino perché sono compatibili con tutte le sedute ma presentano un grosso difetto.

Praticamente questi sensori antiabbandono si pongono sotto il bambino e questo andrebbe ad inficiare l’omologazione del seggiolino. Non essendo prevista una specificazione a riguardo circa questa faccenda sul testo di legge ne consegue che la responsabilità sia affidata ai produttori dei dispositivi. Questi non si prendono questa responsabilità e dichiarano esplicitamente che gli unici seggiolini utilizzabili siano quelli con dispositivo integrato, chiedendo quindi ai genitori di comprarne uno nuovo seggiolino anziché inserire il semplice sensore.

Se è vero che un piccolo cuscinetto non possa in alcun modo mettere in pericolo la sicurezza del bambino anche in termini di omologazione, è vero anche che in caso di incidente di chi sarà la colpa? Questo dettaglio, purtroppo, è ancora da stabilire. Ciò che sappiamo è che i sistemi integrati sono più interessanti, sicuri e pratici di quelli universali. Magari potrà pesare l’acquisto di un nuovo seggiolino per l’auto ma è una scelta più sicura anche in termini di sanzioni a cui si va incontro. Di questi modelli dovrai valutare con cura software e batteria nel rispetto delle norme e optando per prestazioni di autonomia migliori.

dispositivi antiabbandono integrati: quali sono

La legge stabilisce che i dispositivi anti abbandono siano di tre tipi, così come si legge all’articolo tre del regolamento di attuazione della suddetta. Le tipologie accettate di seggiolini antiabbandono sono le seguenti:

  • integrati;
  • indipendenti;
  • fornito di serie all’acquisto del veicolo;

I dispositivi integrati, quindi, sono progettati e costruiti direttamente con il seggiolino. Questo significa che per acquistarlo, devi comprare tutta la struttura e non solo il dispositivo. Al contrario i dispositivi indipendenti sono quelli che si possono apporre su un seggiolino che si possiede già. Presto saranno disponibili sul mercato anche auto che, in dotazione, forniscono il dispositivo anti-abbandono con la dotazione di serie ma per questo genere di prodotto.

Su questi ultimi, che non sono ancora reperibili sul mercato, ci saranno sicuramente degli aggiornamenti. Tra tutte e tre le tipologie i dispositivi direttamente forniti con l’auto sono quelli sicuramente omologati perché certificati dal fascicolo di omologazione del veicolo stesso.

Seggiolino anti abbandono: quale scegliere

Dato che la legge deve ancora conformarsi rispetto ai provvedimenti esecutivi, raccomandiamo una certa cautela nell’acquisto. Il problema risiede proprio nel fatto che esistono più tipologie di seggiolini anti-abbandono e che taluni non sembrano seguire le direttive stabilite dalla legge. Una volta chiarita la posizione dei sensori da riporre sotto i seggiolini e la questione relativa all’omologazione sarà più sicuro scegliere il dispositivo adatto.

Per il momento i migliori dispositivi anti-abbandono già disponibili in commercio sono quelli che di cui trovi un approfondimento qui sotto. Ovviamente aggiorneremo le informazioni quando saranno disponibili notizie certe e prassi consolidate.

Steelmate Baby Bell Dispositivo Anti Abbandono Bambino per Seggiolini Auto - 

 

Offerta

 

Steelmate Baby Bell Dispositivo Anti Abbandono Bambino per Seggiolini Auto

 

213 Recensioni
Steelmate Baby Bell Dispositivo Anti Abbandono Bambino per Seggiolini Auto

 

  • Dispositivo anti abbandono per seggiolini auto con sistema Doppia Sicurezza: a fine viaggio l’allarme su display dedicato ricorda al conducente di prendere il bambino e poi chiede conferma sullo...
  • Messaggistica di emergenza: invio di 3 SMS in caso di mancata conferma di prelevamento
  • Composto da un display avvisatore acustico e visivo e da un pad di rilevamento da inserire sotto il cuscino del seggiolino Per installarlo è sufficiente inserire il display nell’alloggio...
  • Connessione display-sensore senza fili, non necessita di connessione bluetooth, con app ios e Android
  • Limiti di peso: 2.5/ 36 kg, alimentazione avvisatore dc 9-12v (accendisigari); alimentazione pad con batteria integrata (durata fino a 5 anni)

 

Questo modello è uno dei più cliccati in rete ed è anche quello che, ad oggi, sembra essere il più sicuro in termini di omologazione. Nonostante gli evidenti pregi di questo dispositivo non mancano le critiche di chi, dopo averlo provato, sostiene si tratti di un sistema piuttosto complesso e macchinoso da utilizzare. Queste affermazioni vanno considerate con cautela perché sono abbastanza scontate: utilizzare un nuovo dispositivo elettronico imposto dalla legge richiede necessariamente un periodo di adeguamento durante il quale si prende dimestichezza e si impara ad utilizzarlo.

Dal canto suo Steelmate Baby Bell è un dispositivo indipendente a doppia sicurezza. Esso si attiva a fine viaggio e ricorda al conducente di prelevare il bambino dal seggiolino chiedendo una conferma da digitare sul proprio smartphone. È provvisto di un sistema di messaggistica di emergenza che, in caso di mancata conferma di prelevamento dei bambini, invia fino a tre sms ai contatti impostati.

Si compone di display di avviso acustico e da un tappetino di rilevamento che va inserito direttamente sotto il cuscino del seggiolino. Per l’installazione basta inserire il display nell’accendisigari e posizionare il sensore. Accendendo l’auto il display diventa verde e allo spegnimento si attiva. Non occorrono connessioni Bluetooth ma funziona tramite App gratuita sia per iOS che per Android.

Attenzione! Questo dispositivo non è adatto per le auto caratterizzate da presa accendisigari alimentata, ovvero per quelle prese che funzionano in maniera continua. Per queste auto il dispositivo non funziona allo spegnimento dell’auto e per farlo funzionare bisogna scollegare ogni volta il dispositivo dall’alimentazione. Per questo conviene controllare sul libretto di istruzioni dell’auto e nel caso di presa sempre alimentata questo dispositivo non è consigliato per l’acquisto. Si tratta di una caratteristica comune a molti modelli e per la quale bisogna quindi saper trovare il modello adatto alla propria auto e al relativo sistema di alimentazione.

Il sistema a doppia sicurezza di questo modello consente il funzionamento con e senza smartphone. Si attiva allo spegnimento dell’auto tramite un allarme acustico che ricorda di prelevare il bambino. Il secondo allarme giunge sullo smartphone, sul quale bisognerà dare conferma del prelievo del piccolo. Se la conferma non viene effettuata il sistema invia un SMS a tre numeri, mandando anche la localizzazione dell’auto. Inoltre questo dispositivo avverte il conducente quando il bambino non è correttamente posizionato sul seggiolino durante la marcia.

Piace perché è da considerarsi in assoluto il migliore sul mercato. Non piace perché l’allarme dura solamente quindici secondi e solleva perplessità per le situazioni in cui il conducente abbia dimenticato il cellulare. Ad ogni modo alla mancata conferma del prelievo del bambino comporta l’invio dell’SMS di sicurezza ai tre contatti selezionati, per cui quello sollevato dagli utenti è un “falso” problema. Questo è un dispositivo a norma e completamente sicuro. Trovi traccia della certificazione del prodotto direttamente sul sito web ufficiale dell’azienda che lo produce, la Steelmate. Dal sito potrai scaricare il certificato di conformità che, per il momento, consigliamo di tenere in auto.

 

Sensore anti abbandono Tippy Pad

 

Offerta

 

Dispositivo anti abbandono Tippy Pad

 

59 Recensioni

 

Questo dispositivo antiabbandono firmato da Tippy Pad è quello in assoluto più acquistato su Amazon per tante ragioni, tra cui la conformità con la legge 122 del 2019. Si installa facilmente e rileva il peso del bambino connettendosi via Bluetooth all’app dedicata da scaricare sullo smartphone. Quando il bambino è seduto produce due livelli di allarme. Il primo giunge quando il sensore rileva il bambino è l’auto è ferma. Il secondo sopraggiunge quaranta secondi dopo l’abbandono e consiste nell’invio di due SMS ai numeri di emergenza collegati che, tramite geo localizzazione, individuano la posizione del bambino in pericolo. È un dispositivo senza fili con una buona batteria destinata a durare parecchio tempo per un uso stimato di almeno due ore al giorno.

Le persone lo trovano pratico e poco ingombrante ma lo reputano da migliorare dal punto di vista dell’usabilità dell’app che resta sempre attiva e che consuma troppa batteria sugli smartphone. Il problema, secondo alcuni genitori, risiede nel fatto che l’esser obbligati a spegnerla per risparmiare carica fa venire meno i requisiti di idoneità stabiliti dalla normativa.

Difatti la norma in questione stabilisce chiaramente che il dispositivo deve attivarsi automaticamente per ogni utilizzo, senza la necessità di azioni da parte del conducente. In molti, quindi, lo hanno scelto per dimostrare di essere a norma e non per il reale funzionamento. C’è da contestare questa critica perché il fatto che l’app resti sempre attiva è sinonimo di efficienza del sistema che assicura un funzionamento automatico e per il quale non sono necessarie ulteriori azioni da parte del conducente. Non a caso in molti riportano come questo modello funzioni alla perfezione e apprezzano il fatto che arrivi fornito di certificazione di idoneità da parte dell’azienda.

 

Foppapedretti Babyguard Dispositivo Antiabbandono, Nero

 

Offerta

 

Foppapedretti Babyguard Dispositivo Antiabbandono, Nero

 

  • Sistema antiabbandono con sensori integrati che, se posizionato sul seggiolino auto, permette di rilevare la presenza a bordo del bambino; approvato per i seggiolini auto Foppapedretti
  • Iniziare ad usare Babyguard Foppapedretti è facile e veloce; servono solo un seggiolino auto e l'app gratuita di Babyguard
  • I sensori di pressione connessi ad un'app installata sullo smartphone, rilevano la presenza del bambino sul seggiolino auto e inviano un segnale di allarme in caso di allontanamento del genitore
  • L'allarme si attiva anche se lo smartphone sia impostato in modalità silenziosa, invia il messaggio con le coordinate della vettura ai numeri di emergenza anche se questi non sono collegati con la...
  • L'applicazione è disponibile gratuitamente sia per sistemi android che iOS, si connette ai sensori di pressione tramite Bluetooth e prevede la possibilità̀ di registrare più̀ contatti di...

 

Babyguard di Foppapedretti è un altro ottimo sistema antiabbandono che si posiziona sul seggiolino e rileva subito la presenza del bambino. I sensori di pressione di questo modello si connettono ad un app da installare sullo smartphone e rilevano il peso del bambino inviando un allarme al genitore quando questo si allontana dall’auto.

Per utilizzarlo serve quindi scaricare l’app gratuita dedicata e registrare un account con cui associare il dispositivo, memorizzare i contatti di emergenza e settare il primo funzionamento. A questo punto, quando il bambino resta in auto il dispositivo invia un allarme. Se il conducente non torna entro quaranta secondi il sistema avvisa con tanto di posizione i contatti di emergenza.

Attenzione!

Il Babyguard di Foppapedretti è l’unico sensore approvato per i seggiolini per auto della stessa azienda.

 

Quali sono i dispositivi anti-abbandono disponibili?

Purtroppo la confusione che aleggia sulle specifiche della norma sui seggiolini anti-abbandono interessa anche il mercato e le aziende produttrici, per cui non sempre li trovi disponibili. Questo dipende dalla corsa all’acquisto scatenata dall’entrata in vigore della legge ma anche dal fatto che alcune aziende stanno aspettando a mettere in vendita i propri prodotti.

L’attesa deriva proprio dall’incertezza che aleggia intorno alla legge e per questo ti invitiamo a tornare a visitare il nostro sito per tutti gli aggiornamenti in materia di sensori e seggiolini. Al momento i prodotti in vendita, oltre a quelli che ti abbiamo consigliato sopra, sono quelli che trovi qui sotto. Nonostante questi limiti ti tranquillizziamo sul fatto che l’offerta è piuttosto corposa e variegata, per cui non c’è nulla da temere: confronta e scegli il dispositivo anti abbandono più adatto alle tue esigenze, al tuo stile di vita e alla tua auto.

Remmy Car Baby Alert 

 

Remmy - Versione Singola - No Start & Stop

9 Recensioni
Remmy - Versione Singola - No Start & Stop

  • REMMY è il primo dispositivo studiato per monitorare il tuo bambino durante gli spostamenti in auto
  • REMMY è semplicissimo da montare, bastano solo 2 minuti! Facile no?!
  • REMMY svolge due funzioni: Ti avvisa se durante la marcia il tuo bimbo si sposta dal seggiolino. E, inoltre, ti ricorda se quando spegni l'auto il bambino è ancora seduto nel suo posto!
  • Versione per 1 seggiolino (Hai 2 seggiolini? cerca nel nostro negozio la versione adeguata!)
  • Versione per auto SENZA sistema Start & Stop (Hai il sistema Start & Stop? cerca nel nostro negozio la versione adeguata!)

 

Remmy è uno dei primi dispositivi studiati per avvisare i genitori quando dimenticano i bambini in auto. Si monta con estrema semplicità e offre ben due funzioni: ti avvisa se il bambino è seduto composto durante la marcia e quando è rimasto in auto se dovessi esserti allontanato. Cosa ne pensano i genitori che lo hanno già acquistato? Tutti confermano l’idoneità del dispositivo alla legge anti-abbandono ma alcuni lamentano il fatto che il suono emesso in caso di emergenza sia troppo basso. Qualcuno ritiene che il volume sia abbastanza adeguato e che, tutto sommato, sia in definitiva una buona scelta.

Bébé Confort e-Safety 

 

Offerta

 

Bébé Confort e-Safety Dispositivo Anti Abbandono, Sensore Antiabbandono con Allarme Seggiolino Auto Bambini, Nero

 

63 Recensioni
Bébé Confort e-Safety Dispositivo Anti Abbandono, Sensore Antiabbandono con Allarme Seggiolino Auto Bambini, Nero

 

  • Dispositivo anti abbandono seggiolino auto che rileva la presenza del bambino e avverte se il bimbo è stato lasciato da solo all’interno del veicolo sul seggiolino auto
  • Il sensore antiabbandono dialoga attraverso l'applicazione e-safety gratuita per iOS e Android: il genitore/tutore viene avvertito tramite una notifica di allarme
  • Nel caso in cui il genitore/tutore non risponda all’avviso, viene inoltrato un SMS di allarme a 2 contatti contenente la posizione GPS dell’auto
  • Allarme seggiolino auto si attiva quando il bambino resta seduto sul seggiolino ed il genitore/tutore si allontana per più di 10 metri; SMS funziona anche senza credito telefonico
  • Nel caso in cui la batteria si esaurisse, può essere sostituita contattando il servizio assistenza Bébé Confort

 

Questo dispositivo è il più semplice di tutti ma, come gli altri, funziona solo tramite il download e l’installazione dell’app predisposta ad inviare l’avviso. La notifica di allarme è seguita dall’invio di un SMS contenente l’avviso e la posizione GPS dell’auto a due contatti precedentemente impostati. Si attiva quando il genitore si allontana per più di dieci metri dal sensore e funziona anche senza credito telefonico. La batteria si sostituisce, al momento, contattando il centro assistenza dell’azienda Bebè Confort.

Incentivi per l'acquisto dei dispositivi anti abbandono

Con la conversione in legge entro la fine dell’anno sono previsti degli incentivi per l’acquisto dei seggiolini antiabbandono e la creazione di un fondo di quasi quindici milioni di euro che, assieme alla Finanziaria del 2018 e a quella del 2020 dovrebbe riconoscere un contributo di trenta euro per ogni dispositivo acquistato, sino ad esaurimento.

Stando alle stime i bambini per i quali l’obbligo entra in vigore sono quasi due milioni e questo basta a capire che le risorse messe a disposizione dallo Stato non saranno sufficienti per tutti. Il procedimento per ottenere il contributo dovrebbe essere comunicato in questi giorni e funzionerà ad esaurimento, quindi solo chi sarà più veloce a farne richiesta potrà ottenerlo. Sicuramente questa scelta è molto discutibile sul piano etico e sociale perché magari l’incentivo andrebbe inviato solo a chi, per reddito, non può permettersi l’acquisto del seggiolino antiabbandono.

Seggiolini e sensori anti abbandono in commercio: davvero a norma?

Questa è la maggior preoccupazione di chi è obbligato a dotarsi di un dispositivo anti abbandono per auto ed è l’informazione più complessa che possiamo mettere nero su bianco. Il problema, come evidenziato in precedenza, riguarda piccoli vuoti normativi a cavallo tra il codice della strada, l’omologazione dei dispositivi utilizzabili sui veicoli e l’effettiva omologazione dei dispositivi anti abbandono.

Per questo al momento è consigliabile acquistare solo i seggiolini ed i dispositivi certificati, scaricando dal sito web aziendale la certificazione e portando in auto una copia qualora dovesse sopraggiungere un controllo della polizia stradale.

I prodotti a norma sono quelli che avvisano il conducente dell’auto dell’abbandono dell’infante a bordo mediante un sistema di notifica elettronico che non richiede azioni aggiuntive all’installazione. I dispositivi non devono alterare l’omologazione del seggiolino e interferire con la sicurezza del bambino in viaggio sul veicolo. Seguiranno sicuramente degli aggiornamenti.

 

TORNA SU